Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL,, CIA Treviso, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


Dall’Europa: olio falso Toscano da Harrods

In un punto vendita di Harrods di Londra è stata scoperta la commercializzazione di un falso olio toscano, ovviamente venduto come originale. Il negozio in questione ne ha sospeso la vendita ed è stata così fatta valere la normativa europea che protegge le produzioni italiane IGP e DOP. Si tratta del Regolamento Ue n. 1151 del 2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari. Contraffare le merci è un comportamento criminale che danneggia sia le aziende oneste sia i consumatori ed oggi purtroppo è un fenomeno frequente. Spesso sono oggetto di contraffazione i prodotti alimentari che costituiscono le grandi eccellenze della produzione italiana. La conseguenza è che il nostro Paese e le sue aziende subiscono un notevole danno; anche i consumatori che vengono ingannati e pensano di comprare prodotti originali e genuini sono defraudati e possono anche subire pregiudizi per la loro salute.
I prodotti tipici dell’eccellenza italiana vengono imitati grossolanamente e sostituiti con discutibili surrogati, ai quali sono, però, applicate false etichette che ne attestano, ad esempio, l’indicazione geografica tipica o la denominazione di origine protetta. L’Italia continuerà, comunque, a battersi in sede europea affinché venga definita una normativa più stringente che renda obbligatoria l’etichettatura d’origine per tutti i prodotti alimentari, al fine di garantire la massima trasparenza al consumatore e contrastare efficacemente la contraffazione.