Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL,, CIA Treviso, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 Pasqua - Consumatori: raffica di rincari sui prodotti tipici

Sarà una Pasqua all’insegna dei rincari in tavola. Vanno su i prezzi di tutti i prodotti tipici della festa, con punte di ricarica soprattutto per uova di cioccolato e colombe, ma senza dimenticare carne, uova e gli altri dolci pasquali. Il pranzo della festa sarà più caro rispetto allo scorso anno. Nonostante la contrazione dei consumi, sui prodotti tipici ci sono quest’anno rincari che oscillano dal 2 al 3% secondo le stime di Federconsumatori. La percentuale degli aumenti è più contenuta, ma il risultato non cambia: i prezzi andranno su.
L’Osservatorio nazionale Federconsumatori ha analizzato l’andamento dei prezzi dei prodotti alimentari tipici della Pasqua: gli aumenti ci sono, in media si aggirano intorno al 2 o 3%; rincarano soprattutto colombe e uova di cioccolata, con aumenti che variano dal 2 al 5%; aumentano anche i prezzi della carne.
L’agnello in particolare viaggia su una media di 19,50 euro al kg, con un rincaro del 3%, mentre l’abbacchio si vende a 19,80 euro/kg con un aumento del 2% in un anno. Aumenta anche la corallina, che con un prezzo di 18,40 euro/kg segnala un rincaro del 3%. Non mancano rincari anche per le uova fresche: una confezione di sei uova quest’anno costa poco meno di 2 euro, con un rincaro del 2% in un anno, mentre la confezione grande da 10 uova viaggia su un prezzo di 2,75 euro con una variazione in salita del 4%. Non sfuggono ai rincari i dolci pasquali: le uova di cioccolata di marca da 220 grammi costano in media 12,90 euro al kg, con un rincaro del 5% in un anno, mentre i classici ovetti costeranno in media 29 euro/kg con un rincaro stimato del 5%. Va su il prezzo delle colombe pasquali: una colomba normale costerà in media 6,30 euro, più 5% in un anno, mentre servono 8,20 euro per una farcita, con un rincaro del 2%.
Secondo Federconsumatori “l’elemento che caratterizzerà questa Pasqua sarà il contenimento dei consumi relativi ai prodotti tipici. Ad esempio l’uovo di cioccolata sarà riservato unicamente ai bambini e si riscopriranno i dolci fatti in casa”. Qualche consiglio per risparmiare: predisporre un budget per la spesa, non esagerare negli acquisti per evitare lo spreco, non acquistare all’ultimo momento perché “a ridosso delle feste i prezzi tendono a lievitare”, approfittare delle offerte che possono far risparmiare oltre il 20%.

Mestre, 29 marzo2012