Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

PARTECIPA AL NOSTRO SONDAGGIO SULL'EDUCAZIONE FINANZIARIA

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL, CIA Venezia, CIA Treviso, ANSE di Bassano del Grappa, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


Iniziano i saldi: i consigli utili di Federconsumatori

Domani, 7 luglio, iniziano i saldi estivi in tutto il Veneto.
Per chi ha in programma di fare degli acquisti d’occasione e di approfittare, in questo periodo di crisi, di prezzi più bassi, ecco cosa consiglia Federconsumatori per evitare spiacevoli sorprese, trucchetti o raggiri:
1. non fatevi prendere dalla frenesia dell’acquisto, girate per più negozi, confrontando i prezzi e orientandovi sempre verso beni o prodotti che vi servono veramente;
2. prestate attenzione ai cartellini che devono riportare il prezzo normale di vendita, la percentuale di sconto applicata ed il prezzo finale (servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia, dove conoscete i prezzi e potete valutare la veridicità dello sconto applicato);
3. controllate che i prodotti scontati siano realmente di fine stagione e chiaramente separati dagli articoli messi in vendita al prezzo ordinario o dai prodotti di magazzino o fallati;
4. diffidate dalle vetrine interamente coperte dai manifesti, che non consentono di vedere la merce e verificate che sui cartelloni pubblicitari sia indicato correttamente il periodo e la durata della vendita straordinaria, oltre alla sua esatta dicitura (nel nostro caso si tratta di “vendite di fine stagione” ma alcuni negozi potrebbero aver in corso anche “vendite promozionali” o” vendite di liquidazione”)
5. non fidatevi di sconti eccessivi, pari o superiori al 60%;
6. ricordate che tutti gli acquisti effettuati all’interno dei locali commerciali non godono del diritto di ripensamento e, pertanto, salvo diversi accordi intercorsi con il negoziante, non è possibile rendere quanto comprato ed ottenere la restituzione del denaro;
7. la riparazione del bene (o la sua sostituzione nonché l’eventuale rimborso del prezzo pagato) è possibile solo in caso di merce fallata o non conforme, salvo sempre accordi diversi con il venditore;
8. tenete presente che non vi è l’obbligo di far provare i capi e che tale possibilità viene data a discrezione del negoziante. Il consiglio è, comunque, quello di diffidare nel caso in cui i capi di abbigliamento possono essere solo guardati e non provati;
9. il pagamento può essere fatto anche con carte di credito o bancomat, vi è l' obbligo da parte del commerciante, che sia in possesso del POS, di accettare tali modalità di versamento (ricordate inoltre il divieto di pagamento in contanti per gli acquisti superiori a € 1.000,00);
10. fatevi sempre rilasciare lo scontrino e conservatelo quale prova di acquisto
11. per qualsiasi problema relativamente a “bufale” nella vendita, protestate immediatamente e/o denunciate l’accaduto ai vigili urbani o all’ufficio comunale per il commercio
12. se non riuscite a risolvere di persona il problema rivolgetevi ad un' associazione dei consumatori.

Federconsumatori dà voce ai tuoi diritti e soluzioni ai tuoi problemi.

06/07/2012