Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Accetto

Federconsumatori è un'associazione senza scopo di lucro che ha come obiettivi prioritari l'informazione e l'autotutela dei consumatori ed utenti ed è iscritta nel Registro Regionale delle Associazioni dei Consumatori (L.R. 23/10/2009, n. 27).

Per segnalazioni, informazioni o consulenze CONTATTACI scrivendo a segnalazioni@federconsveneto.it e i nostri esperti ti risponderanno quanto prima

Per ricevere la nostra newsletter inserisci il tuo indirizzo email nello spazio sottostante e clicca su Iscriviti. Riceverai una mail di conferma per l'iscrizione; segui le indicazioni in essa contenute per completare il processo.

Per sospendere l'invio dei messaggi spuntare qui

Autorizzazione al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003)

CGIL, Auser, Spi, Società di Mutuo Soccorso tra Carpentieri e Calafati, ARCI Treviso, SILP per la CGIL,, CIA Treviso, FITeL Veneto

Gli iscritti convenzionati hanno diritto allo sconto sulla quota annuale d'iscrizione

Collabora con noi: diventa volontario di Federconsumatori

Cerchiamo persone interessate a svolgere attività di sostegno, formazione, informazione e tutela dei cittadini nella loro qualità di consumatori, risparmiatori e utenti.
Se vuoi proporti come volontario, rivolgiti alla nostra sede più vicina (per conoscerla clicca qui).


 

Lotta alla contraffazione nelle scuole:  consegnate le magliette del progetto "Io sono originale"

Nell’ambito del progetto  “Io sono originale”, un’iniziativa del Ministero dello Sviluppo economico promossa dalla DG Lotta alla Contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, mercoledì 3 giugno agli studenti dell’Istituto F. Berna e  martedì 9 giugno a quelli dell’istituto A. Gritti di Mestre, che avevano  partecipato  ai seminari organizzati da Federconsumatori Veneto sulla Contraffazione alimentare nel corso dell’anno scolastico 2014-2015, sono state consegnate magliette che riportano stampate le frasi: “Io dico no al falso”e il  “Il falso non ha senso”.

Indossandole i ragazzi si faranno promotori di questi messaggi chiari nella  loro essenzialità  presso i  compagni, gli amici e tra la gente, proprio come uomini e donne dell’Africa orientale esprimono pubblicamente, attraverso  i  colori, le  parole e i disegni che contraddistinguono i loro indumenti tradizionali (i kanga)  opinioni personali, annunci e stati d’animo.

Per questi ragazzi un modo efficace  per comunicare, condividere e testimoniare l’impegno nel contrasto ad un fenomeno pericoloso che va combattuto anche sul piano culturale